venerdì 12 gennaio 2018

far spazio per avere più tempo

ho iniziato questo 2018 con uno spirito e una carica positiva che nulla hanno mai avuto a che fare con me.
mi sento così bene e piena di iniziativa che ho iniziato a tenere un diario quotidiano dei miei propositi, progetti e progressi di scrittura.

ho anche compiuto un gesto rivoluzionario.

ho individuato una delle attività che mi succhiava più tempo senza avere alcuna utilità e ho deciso di smettere.
era il tre o il quattro di gennaio, stavo giocando l'ennesima partita a candy crush sullo smartphone, ostinandomi a creare caramelle a strisce per passare il livello 2845, e mi sono detta "quanto cazzo di tempo stai perdendo?"
mi sarei potuta rispondere "sticazzi, ormai è da dieci anni che ci gioco, sono arrivata fin qui, e non smetterò proprio ora".
invece ho chiuso la app, sono andata nelle impostazioni e l'ho disinstallata.

ciao a tutti, sono silvia, e non gioco a candy crush da una settimana.

questo atto rivoluzionario ha aumentato di un po' il tempo che passo su facebook.
e qui arriva il punto.
perdo un sacco di tempo su facebook, scoprendo cose inutili di persone che non conosco e di cui non mi importa nulla.
vorrei e dovrei fare con facebook quello che ho fatto con candy crush, mi si libererebbe qualcosa come un'ora al giorno, forse persino di più. un mucchio di tempo, quasi un'intera giornata lavorativa a settimana che potrei usare per leggere, scrivere, preparare una maratona, frequentare un corso di pasticceria...

però se è vero che facebook è un aspira-tempo senza fondo, è anche vero che su facebook sono venuta a sapere delle riviste letterarie su cui poi ho pubblicato i racconti (carie, cadillac magazine), è su facebook che ho vinto il laboratorio di scrittura degli scrittori pigri, è grazie a facebook che sono venuta in contatto con tante persone, realtà e opportunità positive che non avrei mai conosciuto altrimenti.

voi come fate? anche voi perdete tempo ad argomentare con gente che "non capisce"? anche voi restate imbambolati a guardare i video di ricette che non realizzerete mai?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Presente! Ho eliminato instagram e Facebook. Ora su Facebook navigo solo dal browser quindi molto meno spesso e soprattutto per meno tempo vista l'interfaccia così scomoda da mobile. Anche io non voglio chiudere il mio profilo fb perché mi aiuta a tenermi aggiornata su eventi, concerti, anche riviste... Però è un'idrovora di tempo e poi noto che mi stressava quell'essere sempre sopraffatta di immagini e cose
Mary

babalatalpa ha detto...

Vivo fasi alterne con i social. Giorni interi senza affacciarmici e serate in cui avrei dovuto terminare quel libro, scrivere un post, fare qualcosa di costruttivo e invece ho perso tempo saltando da una notizia/profilo all'altro. Va così.
Però ricordo qualche compleanno in più (a volte non è la data esatta ma è un dettaglio), leggo qualche articolo interessante che mi era sfuggito, scopro qualche corso utile. Pro e contro.

azzurropillin ha detto...

già, pro e contro.
ma ci sarà un modo per massimizzare gli aspetti positivi senza doversi far sopraffare da quelli negativi?

azzurropillin ha detto...

ciao mary, anch'io stavo meditando di togliere la app di fb. però con cosa la sostituisco?
mi rendo conto che ci sono dei momenti in cui ho davvero bisogno di staccare da quello che sto facendo e "cazzeggiare", ma non posso mettermi a leggere qualche pagina di DFW in quei momenti.
che fare quindi?